Il fieno greco, detto anche erba trigonella, appartiene alla famiglia delle Fabacee ed è originario del bacino orientale del Mediterraneo.
E’ una pianta medicinale annuale, alta fino a 50 cm presente in zone sassose.

Le foglie, alterne, sono  trifogliate e sottili, alle ascelle fogliari si formano i fiori che sono bianco-giallino.
Si semina in aprile, in terreni ricchi di humus, soffici e porosi.

I suoi principi attivi sono i flavonoidi, mucillagini, oli essenziali, sostanze amare, proteine e grassi.
Le proprietà terapeutiche del fieno greco sono ricostituenti e nutrienti tanto che è sempre stato usato in casi di denutrizione.

Ha inoltre proprietà emollienti e rassodanti pare, essere un ottimo rimedio contro la cellulite tanto che molte creme in commercio hanno fra gli ingredienti tale essenza.

Nel giardinaggio il fieno greco è utile per il sovescio, mentre  in cucina sono molteplici gli usi del fieno greco, i suoi germogli ad esempio, possono essere consumati freschi in insalata.

La coltivazione casalinga dei “germogli della salute” sta peraltro trovando ampio spazio fra gli appassionati giardinauta!
Alcuni libri interessanti sull’argomento li trovate in vendita online, ve ne consiglio due su tutti : I Germogli della Salute e L’orto dei germogli.