Siete orgogliosi del vostro orticello bio?

Il vostro lembo di terra libero da prodotti chimici, solo stallatico o compost  e coccinelle?

Ma siete davvero sicuri che sia bio il vostro lembo di terra?

In base a che cosa stabilite che lo è?

Al fatto che lo coltivate voi e che non usate curativi o fertilizzanti chimici?

Al fatto che comprate solo sementi bio e dato che non usate concimi ne fertilizzanti chimici ma solo il compost da voi autoprodotto è assolutamente e insindacabilmente bio?

MHHH!! Qua ho paura che non ci siamo, mi spiace deludervi!

Anche autoproducendosi il compost da soli infatti purtroppo non si può avere la sicurezza di inserirci all’interno solo scarti di cibi non trattati chimicamente o contenenti organismi geneticamente modificati dal momento che  in Europa, ed ormai anche in Italia ne è possibile l’importazione e anche la coltivazione!

Che che se ne credi sulle nostre tavole quotidianamente mettiamo in tavola prodotti ogm in tutto o solo in parte, è così, poche storie!

Certo! Direte voi magari: “Io spendo un’occhio della testa per comprare solo prodotti bio nei negozio certificati come bio e quindi se permetti sono sicura di mettere nel mio compost solo scarti bio!”

OK! OK! Riponiamo le armi e firmiamo un armistizio!

Diciamo che per chi ha la possibilità di acquistare solo in questi negozi le possibilità di un compost di qualità e biologicità salgono, certo, ma la maggior parte di noi poveri disgraziati parlamose chiaro, comprare solo biologico è impensabile, ancora troppo alti i prezzi per chi magari lavora da solo ed ha un paio di bocche da sfamare, ma anche per chi è solo e schifosamente precario e così, c’è poco da fare, si cerca di comprare il meno peggio disponibile nei supermercati o piccoli negozianti sotto casa (che a loro volta vista la crisi hanno abbassato i prezzi e quindi non sono più così proibitivi come fino ad un paio di anni fa).

E insomma, è così, sulle nostre tavole e nel nostro compost inevitabilmente finisce del materiale poco, ma poco, ma così poco naturale!

E a chi mi dice: “ma guarda che in Italia si possono importare ma non produrre ogm” allora dico, intanto, importiamo ormai quasi tutto, inoltre, prima della sentenza del 24/6/2011 era illegale produrre ogm in Italia, oggi in buona sostanza no!(Leggi il post : OGM! Di fatto via libera alla coltivazione anche in Italia ) poi comunque, importando ormai tutto dal resto dell’Europa in quanto cibi o parti di esso, che garanzie si hanno?

La cronaca parla chiaro, molto spesso!

Continua a leggere l’articolo cliccando sotto…

Pagine: 1 2