In questo periodo son gli aster e i crisantemi ad allietare con colore le nostre giornate con le loro fioriture tardive.

La nebbia poi non aiuta certo a sollevare il morale, alberi nudi, aiuole vuote, in giardino e nell’orto non c’è quasi più nulla da fare, o no?
Qualcosinina ci sarebbe anche!

La prima vera notte di gelo può arrivare da un momento all’altro, occorrerà allora cogliere le ultime palle di cavolo, verza e cappuccio bianco e rosso nell’orto.
Sempre se il terreno non è gelato possiamo raccogliere aromatiche come rafano e prezzemolo gigante di napoli, inoltre, in questi giorni dobbiamo ultimare il dissotterramento di eventuali radici di piante officinali quali consolida e angelica.

Sempre fra le aromatiche piante come origano, levistico, consolida e artemisia possono essere trapiantate in pieno campo.

Piante da frutto e arbusti bacciferi possono essere posti a dimora adesso, assicurandoli a robusti tutori.
E’ indispensabile in ogni caso in questi giorni ultimare  i lavori di pacciamatura e provvedere alla copertura con TNT
vasi e piante particolarmente delicate poste all’esterno in giardino sui balconi e terrazzi.
Vediamo i lavori da effettuare questo mese per filo e per segno:

LOTTA NATURALE AI PARASSITI

Continua la raccolta di foglie e frutti malati, indispensabile è eliminarli per tempo poiché questo aiuterà ad evitare che funghi e batteri svernino nel terreno causando poi danni la primavera prossima.

Se nel vostro giardino sono presenti animali utili come il riccio lasciate un cumulo di legna e fogliame in un angolo del giardino così che vi si possano riparare questi utilissimi animaletti.

Nel casotto delle attrezzature potrebbero trovare riparo le  crisope, se non è estremamente necessario, evitate di fare ordine nella stanza.

Occorre inoltre controllare che l’arvicola non abbia fatto tana sotto la chioma degli alberi, nel caso, occorrerà riempire le entrate delle tane, molto utile allo scopo pare essere il capello umano, e diradare la pacciamatura.

NELL’ORTO

Semine in luna calante a dimora in serra:

agretto, lattuga da taglio, pisello, radicchio da taglio, rucola, spinacio, valerianella.

A dimora all’aperto: pisello primaverile.

Semine in luna crescente a dimora in serra: ravanello.

Trapianti in luna calante all’aperto: aglio, cipolla.
Sempre all’aperto, ma solo nelle zon ea clima mite:
carciofo, cavolfiori, cavoli, cime di rape, cipolla, fava, finocchio, porro, scarola, spinaci.

Lavori con luna calante

Rincalzare la carciofaia, scalzare l’asparago, imbianchire cardo e porro, legare i cespi di indivia riccia.
Seminare le piante da sovescio e interrare facelia e senape.
Realizzare le concimazioni di fondo.
Se il terreno è ben asciutto effettuare le lavorazioni per le piantagioni primaverili.
Continua a leggere l’articolo cliccando sotto…

Pagine: 1 2