Ecco che la terra riposa, e ci si può sbizzarrire alla ricerca di nuove varietà di sementi per i prossimi lavori allora, e lasciarsi andare alle fantasie più sfrenate!
Tuttavia, qualche lavoro in giardino, nell’orto, nel frutteto e via discorrendo c’è anche in questo periodo!

Se opportunamente protette ad esempio si possono raccogliere cavoletti di Bruxelles , cavolo riccio, radicchio rosso, insalata di campo, se il terreno non è gelato si possono dissotterrare  scorzenere e topinambur.

Se avete riposto radici di indivia in cassone sarà possibile collocarle in secchi di sabbia umida per farle cacciare.
Anche con temperature rigide è ancora possibile raccogliere il prezzemolo, la portulaca invernale, sempre che si sia provveduto a proteggere le piante con un buona copertura.

Inoltre, per quanto concerne le piante ornamentali, ve ne sono alcune che necessitano di passare un periodo di freddo per germinare, come ad esempio la Primula, le violette, le rose di natale, l’Alchemilla, l’aconito e la dicentra solo per elencarne alcune.

Ora, andiamo per gradi e vediamo nel dettaglio i lavori eseguibili in questo mese:

LOTTA NATURALE AI PARASSITI:

In Gennaio bisogna non fare i pigri, lasciarsi affascinare dal paesaggio imbiancato e rifugiarsi a scrutarlo da dietro la finestra, a guardare la terra che riposa e la natura che sembra immobile, ferma anche lei a godersi il paesaggio.
Sì è bellissimo e affascinante è vero ma… c’è qualcuno, che fermo non è, e se non lo controlli adesso, te ne potresti pentire in primavera!

Allora, questo mese  è bene controllare le cinture adesive poste sui tronchi degli alberi da frutto, infatti, le falene brumali continuano a salire sui tronchi anche in Gennaio.

Attenzione in particolare alle foglie secche rimaste , potrebbero infatti fungere da “ponte”  per le falene in esplorazione.

Per proteggere la corteccia degli alberi da frutto da parassiti e spaccature che il gelo può provocare, spenneliamo della calce  sui tronchi oppure, spennelliamo con un decotto di equiseto misto a argilla.

Se il terreno è stato infestato da arvicole , stendiamo o diradiamo la pacciamatura sotto agli alberi da frutto.
Ecco tutto, per  adesso!

NELL’ORTO:

Seminare con la Luna crescente
In semenzaio riscaldato: basilico, melanzana, peperone, pomodoro.
In coltura protetta : ravanello, rucola, agretto.
Nell’asparagiaia è utile tagliare e bruciare tutti gli steli per ridurre il rischio di malattie fungine.
Seminare con la Luna calante
In semenzaio riscaldato: lattuga cappuccio.
A dimora in coltura protetta: lattuga da taglio, radicchio, da taglio e da cogliere, valerianella.

Lavori da fare con la Luna calante
Preparazione del terreno: se asciutto spargere concime ricco di azoto.
Preparare il terreno per gli impianti di fragola, concimare e sarchiare  carciofaia e asparagiaia.
Interrare facelia, senape, spinacio e altre specie per la concimazione verde.
Continua a leggere l’articolo cliccando sotto…

Pagine: 1 2