Bisognerebbe ergergli una statua in onore!
Infaticabile lavoratore dalle prestazioni straordinarie, scava il terreno in profondità per metri e metri, per tutta la sua vita, non fa che ingurgitare terra e rifiuti organici per poi espellerli in mucchietti di fertilissimo humus.

Il lombrico è un esserino indispensabile nei nostri giardini, e soprattutto nei nostri orti, ed il bio-coltivatore lo sa bene, tanto che c’è chi si costruisce una lombricaia al fine di assicurarsi sempre la presenza di questi straordinari apportatori naturali di sostanze nutritive.

Inoltre, lavorando il terreno in profondità il lombrico lascia il terreno soffice oltre che fertile, garantendo così al terreno un ottima aerazione  con i suoi innumerevoli cunicoli sotterranei,  aiuta l’acqua a meglio districarsi nel terreno,  ed anche le radici delle piante si svilupperanno con maggior forza fra i cunicoli dal lombrico creati ricchi di sostanze nutritive.

Un coltivatore biologico che si rispetti tratterà i lombrichi al pari di un qualsiasi animale domestico, consapevole della sua importanza ed utilità sono fra i più importanti animali utili per la salute del terreno,  renderà le radici delle colture più forti e sane.

Insomma, un anello insostituibile dell’ecosistema terrestre!

Fate allora  attenzione quando decidete di usare dei composti chimici sul terreno in quanto la loro pelle molto sensibile li porterebbe ad espatriare verso altre terre.

Allora perché non costruirci una lombricaia se lo spazio e l’ambiente lo consente?

Non è poi così complicato ne richiede chissà quali grandi spazi inoltre, se anche il nostro giardino è in un condominio, una lombricaia creerà senz’altro meno problemi del composter, che invece ancora molti vedono male, e allora, vediamo come possiamo crearci la nostra personale comunità di lombrichetti!

Continua a leggere l’articolo cliccando sotto…

Pagine: 1 2