LOTTA NATURALE AI PARASSITI:

In caso di peronospora su patate o pomodoro occorre intanto eliminare tutte e foglie malate, poi,  prendere a irrorare il terreno con decotto di equiseto o ancora infuso di aglio e bucce di cipolla.
Il decotto di equiseto  è utile contro le malattie crittogamiche, irroralo come preventivo sul terreno delle piante soggette a tale malattia.

Per i frutti colpiti da monilosi non c’è altro da fare se non eliminarli, mentre nel caso di monilosi sui rami, recidere i getti e bruciarli.

Recidere i rami del lampone che hanno già portato i frutti, potrà essere utile a scopo preventivo contro il cancro del fusto.

In questo periodo si devono togliere le cinture legate agli alberi da frutto e bruciarle.

NELL’ORTO:

Semina in luna calante a dimora all’aperto: finocchio, radicchio.
In semenzaio all’aperto: cavolo cappuccio, cicoria catalogna, indivia riccia, lattuga, porro, radicchio, scarola.

Semine in luna crescente a dimora all’aperto:
bietola da orto,  fagiolo nano, fagiolino nano, prezzemolo, ravanello, rucola e zucchina.

In semenzaio all’aperto: cavolfiore

TRAPIANTI:

A dimora all’aperto:
cavolo cappuccio autunnale-invernale tardivo, cavolfiore, cavolo broccolo, cavolo verza, cavoli di Bruxelles,
indivia riccia, lattuga, radicchio di Chioggia precoce, scarola, porro, sedano.

LAVORI:

Cimare il pomodoro e asportare le femminelle.
Cimare anche cetriolo, melone, zucca e anguria.
Legare le piante di pomodoro e peperone ai tutori.
Pacciamare le aiuole e i filari per ridurre l’evaporazione dell’acqua e frenare lo sviluppo delle infestanti.

NEL FRUTTETO:

Con luna calante procedere con le potature estive di albicocchi, ciliegi, lamponi, noccioli, peschi, ribes…
Rimuovere i polloni dai castagni,e i succhioni da meli, peri, olivi e viti.
Si possono innestare a gemma dormiente le drupacee.
Le marze si prelevano da piante sane tagliando rami di un anno forniti di gemme all’ascella delle foglie.

IN GIARDINO:

Si dà  lo zolfo ai rosai.
Si dissotterrano per la conservazione i bulbi di Quadrifoglio, Ranuncolo…
Dopo il tramonto si annaffia abbondantemente tutto il giardino.

Con luna calante si cimano le erbacee perenni, le annuali da fiore, i rosai.
Pacciamare le aiuole ove interrati i bulbi delle specie estive così da ridurre gli interventi d’irrigazione.

Con luna crescente
Potare lavanda e salvia se si vogliono conservare fiori e foglie per profumare i cassetti di casa.

SEMINA e MOLTIPLICAZIONI:

I primi del mese sono i giorni migliori per seminare Papaya, Cherimola, Gleditsia, Passiflore, Mimose in generale e Robinia ponendo i semi a bagno in acqua a temperatura ambiente per almeno 24 ore prima d’interrarli.
Si possono seminare  Clivie e Fucsie (quando il seme è appena maturato), Lupino perenne, Aquilegie, Calendole(verso fine mese per la fioritura da Novembre a Febbraio), Viole del pensiero, Viole mammole…
Si possono effettuare propaggini di Glicini, Photos…
Margotte di Camelia, Medinilla…
Si fanno talee di Camelia, Datura, Epifillo(foglia), Glossinia(foglia), Palla di neve(semilegnosa), Rosa(semilegnosa), Violaciocche…
Se dovesse formarsi della muffa sulla superficie del terriccio delle semine, spolverizzare leggermente con dello zolfo in polvere.

NEI VASI:
Si rinvasano e si mettono in vegetazione i Ciclamini di Persia, innaffiando poco e di rado all’inizio.