Giardinauta!! Coltivando il tuo pollice verde…. » Bonsai, Coltivare & Curare le Piante, Giardinauta! Tutti gli Articoli, Sul Balcone e sul Terrazzo » Ailanthus Altissima!Dove c’e’ spazio oppure come bonsai !!

Ailanthus Altissima!Dove c’e’ spazio oppure come bonsai !!

Articolo scritto da

Il genre Ailanthus  conta circa dieci specie di alberi, alti fino ai 25-30 metri, originari dell’Asia e dell’Australia settentrionale, molto diffusi in Europa e negli Stati Uniti.
Hanno fusto eretto e chioma molto ramificata; la corteccia è di colore castano chiaro, grigia sui rami; le foglie sono composte, costituite da 15-20 piccole foglie ovali, di colore verde brillante, alterne, un’intera foglia può essere lunga anche 40-50 cm.
In tarda primavera gli alberi femmina producono piccoli mazzetti di fiorellini giallo-verdi, cui fanno seguito, a fine estate, numerosissime piccole samare cartacee, che rimangono sull’albero per molti mesi.
Questa pianta, in alcune zone del globo, viene considerata infestante e quindi in questi luoghi non è consigliabile porla a dimora in giardino.
Le foglie, i fiori e la corteccia emanano un odore sgradevole; in taluni casi sembra che gli ailanthus secernano una tossina che impedisce l’attecchimento di altri alberi nelle vicinanze.
Prima di porre a dimora un ailanthus è bene sapere che produce un apparato radicale cospicuo e molto profondo.
Crescono in qualsiasi posizione, preferendo gli spazi aperti e luminosi; venivano molto usati per le alberature stradali, in quanto sopportano benissimo l’inquinamento.
Allo stesso modo sopportano freddo, siccità, calore estivo e venti forti.I semi di ailanthus hanno una buona germinabilità, e si possono seminare anche a dimora, anche se è consigliabile preparare le piccole piante in contenitore, con terreno fertile e ben drenato, ricco di sabbia;

Le piante sviluppano numerosi succhioni basali, che si possono asportare e far radicare in un miscuglio di sabbia e torba in parti uguali.
Gli ailanthus possono essere propagati anche per talea di ramo o radicale.
Pianta rusticissima ha pochi nemici ad esclusione delle larve del saturniide Philosamia cynthia, che non provocano generalmente grossi danni.
Coltivata come pianta ornamentale, e in silvicoltura per il rimboschimento di terreni incoerenti e franosi grazie all’apparato radicale profondo e ramificato.È usata anche per fare miele di Ailanto.
La corteccia viene utilizzata per le proprietà medicinali.Questa pianta si presta bene alla coltivazione come bonsai.