Giardinauta!! Coltivando il tuo pollice verde…. » Giardinauta! Tutti gli Articoli » Semi Acquistati Online ? Piccola guida alle prime cure….

Semi Acquistati Online ? Piccola guida alle prime cure….

Articolo scritto da

I semi sono organismi viventi, ed errati trattamenti o metodi di conservazione possono notevolmente ridurre la loro germinazione.

Iniziamo raccomandando di utilizzare i semi  al massimo entro due anni dall’acquisto, inoltre,

ho riscontrato per esperienza diretta che molti venditori,

sopratutto su Ebay ,sopratutto privati ma purtroppo anche professionisti  inviano i semi dentro buste di plastica,bene,a questo punto  sarebbe  importante sapere se nelle buste di plastica sono stati messi solo per il viaggio , oppure,e’ la loro normale dimora all’interno del loro “magazzino”,se e’ solo per il trasporto bene,i nostri semini provvederemo subito a metterli in una busta di carta,diversamente,c’e’ una discreta possibilita’ che i semi,nel periodo di conservazione precedente all’acquisto abbiano perso parte della loro germinabilita’,cosa che gia’ accade normalmente conservandoli come si deve ed anche a quelli nelle buste termosaldate figuriamoci se li tengono e teniamo alla carlona,quindi?

Seppur conservando le bustine in luogo asciutto e buio e’ quasi inevitabile si formi umidita’ nella bustina,umidita’ deleteria per i semi,cerchiamo di essere chiari,se io raccolgo dei semi per me,li conservo in qualche modo tanto poi una volta seminati quelli che crescono bene per gli altri pace e’ tutto ok,ma se li devo vendere,allora la storia cambia,eccome se cambia,capite cosa voglio dire?

Le bustine di plastica risultano utilissime per risvegliare dalla dormienza le sementi che ne necessitano,questo sì,ma questa,e’ un’altra storia , così come e’ un’altra storia le sementi di  piante carnivore , che necessitano di essere conservati in frigorifero ,e per le quali puo’ tornare utile l’uso della plastica , matorniamo alla conservazione.

Dato che a chiedere  al venditore informazioni non costa nulla ma anche nulla si ottiene tanto vale quando ci arrivano semi nelle buste di plastica utilizzarli nel piu’ breve tempo possibile ( sempre che chi le ha vendute non sia un professionista che ha specificato la spedizione in tale modo allora ci si puo’ fidare a tenerli un pochino piu’ a lungo , ma sempre travasandoli subito in buste piu’ idonee).

Le alte temperature e l’umidità possono ridurre il vigore e la forza germinativa del seme.

Quando il seme viene trasportato , è necessario mantenere la stessa temperatura che si ha nel magazzino di conservazione , o quanto meno il piu’ possibile  quindi , bisogna prendere delle precauzioni per evitare di esporre il seme direttamente al sole o di posizionarlo in luoghi caldi e umidi , e queste , sono cure che deve prendere il venditore.

Una volta in vostro possesso,i semi,se li comprate o vi arrivano in buste termosaldate oppure dentro a bustine di carta siete a cavallo,vi bastera’ riporre le buste in un posto fresco e asciutto,magari le bustine di carta conservatele come spieghero’ nel passaggio successivo,mentre,se vi arrivano, (e dico arrivano perche’ in nessun negozio su strada ma anche online serio dovrebbero fare questi lavori  ) nelle buste di plastica,andrebbero immediatamente  rinvasati i semini in bustine di carta se non li si vuole seminare subito o tutti e riposte in un ulteriore scatola di cartone( va’ bene una scatola per scarpe inutilizzata) ed all’interno se proprio vogliamo assicurarci di eliminare ogni possibile umidita’ inseriamo delle  bustine di silica gel ,per capirci,sono quelle bustine che trovate nelle scatole delle scarpe,nelle borse di pelle etc…etc…oppure del sale grosso chiuso dentro ad un pezzo di tnt.

Lo  scatolo chiuso con il suo coperchio va’ così posto in una zona fresca e naturalmente non umida altrimenti e’ inutile,scusate la petulanza nel ripeterlo.

Al posto delle buste di carta , per chi ha a disposizione teli di tessuto non tessuto , si puo’ procedere tagliando dei quadrati di tessuto sufficentemente grandi da alloggiare i semini e richiudere il tutto con un elastico dandole una forma tipo portaconfetti o caramella di quelle con una chiusura singola o insomma , come meglio credete !

Alcuni preferiscono conservare i semi in barattoli di vetro , beh , se volete farlo potreste occulatamente utilizzare la posto del coperchio ad avvitamento o chiusura ermetica un foglio di carta , tipo quello da forno oppure un foglio di giornale , assicurarlo  al barattolo con un elastico , e praticare dei piccoli fori sulla superficie per assicurarne una buona ossigenazione ed … indovinate dai …. ed evitare accumili di umidita’ all’interno ( Sì l’ho scritto di nuovo ) infine riporre il barattolo come detto sopra, in luogo asciutto,fresco,magari dentro uno scatolo di cartone .

Detto cio’ torno un’attimo ad alcuni venditori Ebay ,e ci tengo a precisare,ALCUNI venditori ebay ,che per risparmiare ( loro naturalmente , perche’ tu paghi sempre le classiche e minime € 1,40 che e’ il prezzo degli invii da ufficio postale )inviano i semi addirittura in buste semplici,le classiche in cui inserisci il curriculum vitae o i  biglietti di auguri per intenderci,naturalmente sono gli stessi che inviano i semi in buste di plastica,l’ideale per vedere germogliare un seme su dieci !!!>Insomma , per intenderci , ci sono anche molti professionisti dell’ultima ora ecco , questo lo dico per parcondicio .

CONCLUSIONE :Quando acquistate i vostri semi ,il minimo che ci si deve aspettare da un venditore che non sia dell’ultima ora ,  e’ che utilizzi come imballaggio per gli invii  dei semi  scatoline di cartone oppure  buste imbottite, ed all’interno i semi siano posti o in buste termosaldate oppure in buste di carta ,e dico, il minimo che ci si deve aspettare da un venditore professionista e’ questo.

Per i venditori privati ,piuttosto che scambi fra appassionati ,e’ un’altro discorso,non si puo’ pretendere troppo anche se , devo dire che appassionati del settore scambisti di sementi nei vari forum sul giardinaggio , spesso sono piu’ seri di tanti “spacciatori” professionisti di sementi o venditori  dell’ultim’ora che si trovano online .

Lascia un commento