Giardinauta!! Coltivando il tuo pollice verde…. » Animali, Giardinauta! Tutti gli Articoli » Se è necessaria la pensione….

Se è necessaria la pensione….

Articolo scritto da


La pensione per cani è l’ultima scelta fattibile.
Il cane vive comunque con difficoltà questo periodo, specie la prima volta.
Se riuscite a trovare un dog sitter che accolga il vostro cane a casa propria e lo tratti come suo, è la soluzione ideale.
Informatevi sulla persona e sulla casa, andate qualche giorno prima a visitare il sito e chiaritevi la situazione sicurezza e pulizia.
Molte ragazze fanno questo lavoro per arrotondare durante i mesi estivi.
Se invece dovete necessariamente ricorrere ad una pensione, prendetevi un paio di settimane per fare in modo che il vostro amico vi si abitui.
Portatelo un giorno a curiosare, a socializzare con altri cani (accertatevi che sia vaccinato da almeno un mese quando lo portate nella struttura ricettiva) , poi tornate a casa.
Dopo un paio di giorni ripetete allontanandovi prima per poche decine di minuti, poi per mezza giornata, poi lasciatelo di notte.
Il cane capirà che si tratta di un posto di transito, e che tornerete a prenderlo.
Anche in questo caso dovrete cercare di far in modo che si trovi a casa sua, eventualmente portando la sua cuccia.
Lasciate anche un suo oggetto, un gioco, o una scarpa.
Visitate la struttura prima di portare il cane, chiedendo informazioni a tutto tondo: alimentazione, pulizia, sorveglianza, privacy, passeggiate, bisogni, socializzazione, eventuali problemi medici. Siate meticolosi.
Se i proprietari non si infastidiscono per le domande, saranno certo pazienti col cane come lo sono con voi.
Portate anche un po’ del cibo a cui è abituato il cane, poiché un brusco cambio di alimentazione è sconsigliatissimo nella dieta.

Lascia un commento