Giardinauta!! Coltivando il tuo pollice verde…. » Giardinauta! Tutti gli Articoli, Riciclo e Riuso, Stile di Vita - Life Style » Scaffalature demodé

Scaffalature demodé

Articolo scritto da

Avete una scaffalatura che non usate più, che proprio non vi piace perché troppo “della nonna”? Perché non riutilizzarla come contenitore per le piante sul terrazzo?
Attenzione, non da sistemare in verticale, ma coricata sul dorso.
Spesso cataloghi e siti di vendita online propongono mobili da giardino o da terrazzo a scansie, su cui sistemare barattoli e vasetti.
Si tratta solitamente di scalette o mobili a ripiani, di solito componibili, in cui il ripiano più alto è sempre più arretrato rispetto a quello più basso.
Questo è necessario per assicurare una eguale insolazione a tutte le piante, cosa che non avviene riutilizzando le scaffalature di casa se poggiate in verticale.
Le scaffalature invece vanno coricate in orizzontale, e usate come grosse vasche a scansie, dove piantare ortaggi, frutta e fiori.
Va da sé che per un’operazione del genere occorre avere molto spazio e che scaffalature di materiale poco resistente sono da scartare.
Più vecchie, scorticate ed elaborate nelle decorazioni saranno, più piacevoli risulteranno: senza contare che un tempo credenze e librerie erano fatte di legno massello e non impiallacciate. L’importante è praticare dei fori di scolo sul “dorso” della libreria o della credenza..

A seconda che vogliate farla durare di più dovrete rivestirla con plastica o verniciare l’interno con materiali idrorepellenti.

A seconda che vogliate farla durare di più dovrete rivestirla con plastica o verniciare l’interno.

A seconda che vogliate farla durare di più dovrete rivestirla con plastica o verniciare l’interno con materiali idrorepellenti
Altrimenti si può semplicemente riempire di terriccio (avendo cura di provvedere al drenaggio, come per dei normali vasconi) e utilizzare da subito.
Se contate di fare solo un esperimento è consigliabile piantare ortaggi o fiori annuali, che potrete facilmente rimuovere, mentre se desiderate conservare a lungo la scaffalatura recuperata, potrete piantarvi anche qualche piccolo albero da frutta a portainnesto nanizzato, o qualche perenne più impegnativa.
Tra una scansia e l’altra piantate o seminate fiorellini che tendano a strisciare, in modo da coprire parzialmente le divisioni.
Se il vecchio mobile è molto decorato e ha degli sbalzi e delle cesellature interessanti, lasciatele in vista.

Immagine nell’articolo da :http://www.donnaclick.it/

Lascia un commento