Giardinauta!! Coltivando il tuo pollice verde…. » Giardinauta! Tutti gli Articoli » Riscoprire i Frutti Antichi al Castello di Paderna “più contatto con la natura, più amore per la botanica”

Riscoprire i Frutti Antichi al Castello di Paderna “più contatto con la natura, più amore per la botanica”

Articolo scritto da


Piante, fiori e frutti dimenticati in rassegna nella diciassettesima edizione di sabato 6 e domenica 7 ottobre 2012
Erbacee, dalie e rose fino ad aglio piacentino e zucche mantovane nel pieno rispetto del  patrimonio vegetale in festa per la  biodiversità e l’agricoltura biologica.
Nell’antico Castello di Paderna nel cuore delle basse terre piacentine contadini, giardinieri, orticultori, creativi del floro-vivaismo si ritrovano per   svelare il loro sapere a tutti coloro che si presenteranno all’appello, per questa  diciassettesima edizione della mostra-mercato “Frutti Antichi”, una tra le più grandi e prestigiose del nord Italia,un occasione inoltre, per un viaggio tra i più bei parchi e giardini dei 22 Castelli del Ducato di Parma e Piacenza,  meraviglioso “giardino d’Europa”.


Promossa dal FAI – Fondo Ambiente Italiano – insieme al Castello di Paderna, con il patrocinio del Comune di Pontenure, Provincia di Piacenza, Regione Emilia Romagna, Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza, Collegio Alberoni di Piacenza Frutti Antichi è inserita anche ella rassegna regionale Wine Food Festival Emilia Romagna.
Due giorni per celebrare  con un ricco carnet di appuntamenti ed eventi l’ impegno per la salvaguardia del territorio, i prodotti dell’agricoltura, l’arte del giardinaggio e del vivere secondo ritmi slow e naturali con l’occhio attento a tramandare saperi e conoscenze, ma soprattutto a tramandare un messaggio di eco sostenibilità alle nuove generazioni.
Come ogni anno nel parco potrete trovare i vivaisti con piante da frutto, arbusti e fiori, mentre sarà esposto nel cortile
l’artigianato di qualità e ancora nella corte agricola troverete gli stand dei produttori biologici.
Per i più piccoli sono previste attività ludico didattiche organizzate e animate da operatori di musei o di Fattorie Didattiche che coinvolgeranno i bambini in attività manuali divertenti e istruttive.
“La manifestazione – come spiegano gli organizzatori dalle pagine portale www.fruttiantichi.net – è un punto di incontro e di confronto per operatori, studiosi e istituzioni che hanno come obiettivo la ricerca e la salvaguardia delle essenze antiche e dimenticate, l’educazione all’ambiente ed il rinnovamento del patrimonio vegetale, con particolare attenzione alle peculiarità territoriali locali”.
Il parco del Castello di Paderna (PC) è riservato ai florovivaisti con particolare attenzione al recupero e alla conservazione delle essenze antiche, mentre nei cortili trovano spazio i produttori biologici, gli artigiani più particolari, l’editoria e gli attrezzi da giardinaggio.

Sono presenti inoltre: area per lo scambio di semi e talee, per conversazioni e degustazioni.

In mostra è possibile pranzare nell’area ristoro realizzata nei fienili e nelle caffetterie allestite nel parco e nella corte grande.
In occasione della manifestazione, il Comitato FAI
di Piacenza organizzerà una raccolta fondi,contributi destinati al recupero del Bosco di San Francesco ad Assisi, ultima acquisizione del FAI.
Con una storia lunga 800 anni, i 60 ettari del Bosco racchiudono tutti gli elementi del classico paesaggio italiano da tutelare e difendere come bene prezioso e irripetibile.
Per entrambe le giornate di sabato 6 e domenica 7 ottobre 2012 l’orario va dalle 9 alle 18.30, il biglietto di ingresso intero costa 7 euro come contributo minimo ed è gratuito fino ai 12 anni.
I visitatori che aderiscono al FAI in occasione della mostra hanno diritto all’ingresso gratuito.
Sono disponibili ampi parcheggi gratuiti e uno spazio per depositare gli acquisti effettuati mentre si prosegue la visita.
Fra i meravigliosi giardini botanici di cui potrete godere la vista in occasione dell’evento,giardini  all’italiana e all’inglese, su un fossato colmo d’acqua o racchiusi dentro un chiostro, estesi per ettari ed ettari di prato come grandi parchi in cui passeggiare, selvaggi e boscosi sul colle spiccano fra gli altri quelli ricchi di essenze floreali, siepi ed aiuole, oppure quelli neoromantici e pittoreschi con statue, grotte, fontane in cui rivivere atmosfere ottocentesche.
Scegliere di visitare rocche e fortezze in un tour ispirato dal gusto per la natura, alla scoperta del nobile “pollice verde” di principi, duchi, conti e contesse – ma più facilmente guidati dal genio di architetti, paesaggisti e colti giardinieri – è un modo di unire la visita ad alcuni dei più bei giardini dello Stivale dall’Appennino al Po con piacevoli gite all’aria aperta.
Fidenza Village Chic Outlet Shopping (PR, vicino ai Luoghi Verdiani, al Duomo Antelamico di Fidenza, alla Rocca Sanvitale di Fontanellato e alla Rocca Meli Lupi di Soragna) per chi non rinuncia allo shopping delle grandi firme dove chi ha acquistato la Card del Ducato presentandola all’ufficio turistico del Fidenza Village Chic Outlet Shopping potrà ritirare la One Day Card grazie alla quale lo shopping, nei negozi del villaggio aderenti all’iniziativa, sarà ancora più conveniente.
La Card del Ducato è in vendita, a 2 euro, nelle biglietterie dei castelli ed è valida un anno a partire dalla data di emissione. Offre lo sconto di 1 Euro nei manieri (tranne al Castello di Torrechiara e al Castello Malaspina Dal Verme di Bobbio).
Come arrivare a Paderna:
dall’Autostrada A1 e A21, uscita Piacenza Sud. A 5 km verso Parma, il paese di Pontenure.
A 3 km seguendo le frecce per il Castello di Paderna.
Coordinate satellitari per navigatore
N 44° 57’ 14,09’’ – E 9° 47’ 18,31’’
Per informazioni:
Claudia Marchionni: 334.9790207 – fruttiantichi@alice.it
FAI: delegazionefai.piacenza@fondoambiente.it
Castello di Paderna: 0523 511 645
info@castellodipaderna.it
www.fruttiantichi.net