Giardinauta!! Coltivando il tuo pollice verde…. » Animali, Giardinauta! Tutti gli Articoli » Relax condiviso

Relax condiviso

Articolo scritto da


In molti si scoraggiano al solo pensiero di portare in vacanza il cane,ma in 
diverse occasioni abbiamo segnalato sitiweb attraverso cui reperire informazioni sulle strutture che accettano i nostri amati amici pelosi come ad esempio dogwelcome.itvacanzebestiali.org  o ancora vacanzeanimali.it quindi non scoraggiatevi .
Se scegliete la località giusta viaggiare col cane e condividere il relax della vacanza sarà un momento di unione impagabile,in cui rafforzerete la vostra relazione, e tutti sappiamo che ciò che fa di voi il migliore amico del vostro cane è la relazione che si stabilisce.
Perciò la vacanza deve essere sfruttata come un momento speciale in cui conoscersi meglio (come si fa d’altronde anche tra “umani”!).
Considerate che le passeggiate col cane spesso si riducono –per motivi di tempo e di lavoro- a un semplice giro dell’isolato per poter espletare i bisogni.
In vacanza prendetevela comoda, fate esplorare il vostro cane, socializzare con altri animali, fate delle corsette, anche brevi, fatelo sgroppare in spiaggia o in campagna.
Anche il semplice sdraiarsi sull’erba sarà una gratificazione.
In vacanza è fondamentale che il cane non si senta un recluso (lasciarlo nel giardinetto della casetta delle vacanze sarebbe una crudeltà ulteriore: penserebbe di essere stato abbandonato!) , ma che si senta anche lui in vacanza.
Quella “uscita in più” finalizzata unicamente allo stare insieme gironzolando, è di importanza capitale.
Se siete ospiti di un agriturismo pet friendly, conducetelo sempre con voi, anche a cena, ma sempre col guinzaglio, specie se ci sono altri cani ospiti (se il vostro è di indole buona non è detto che gli altri lo siano).
È anche buona norma prendervi una mattinata per farlo ambientare, portandolo a spasso per l’agriturismo e conoscere eventuali altri ospiti.
Per i primi giorni sarà un po’ spaesato, specie se non abituato, quindi cercate di fare una vacanza più lunga possibile, in modo che possa abituarsi e che gli ultimi giorni di vacanza sia autonomo.
Approfittate della vacanza per insegnargli qualche gioco, o anche l’ozio.
La raccomandazione più importante è quella di tenerlo comunque al guinzaglio durante le uscite, perché in estate, con la folla, le distrazioni (e gli spaventi), possono essere mille e impreviste, per cui il cane potrebbe scattare in difesa o in corsa, magari in mezzo al traffico, senza che voi possiate farci nulla.

Immagine da Ecologiae.com

Lascia un commento