Giardinauta!! Coltivando il tuo pollice verde…. » Animali, Giardinauta! Tutti gli Articoli » Quando il musetto inizia ad ingrigire

Quando il musetto inizia ad ingrigire

Articolo scritto da

Quando cani e gatti iniziano ad invecchiare si deve essere più attenti nella prevenzione di alcune patologie, facendo dei check-up regolari.

Quando cani e gatti iniziano ad invecchiare si deve essere più attenti nella prevenzione di alcune patologie, facendo dei check-up regolari.

 

Poca o nulla attenzione si presta al fatto che per cani e gatti l’età media è aumentata al pari di quella dell’uomo proprio grazie alle cure che prestiamo loro.
Per un gatto maschio non sterilizzato, tenuto libero in giardino, l’aspettativa di vita è circa quattro anni.
Per un gatto sterilizzato, abituato in casa, senza patologie di rilievo, si arriva a dieci anni e anche più.

La letteratura scientifica riporta gatti vissuti fino a venti anni ed oltre.

I cani, specie di taglia grande, sono meno longevi.
Quindi anni è in genere l’aspettativa massima di vita .
Quando cani e gatti iniziano ad invecchiare si deve essere più attenti nella prevenzione di alcune patologie, facendo dei check-up regolari.
Sia cane che gatto tenderanno a dormire e a mangiare di più.
È importante che non ingrassino troppo.
Un po’ di rotolini di ciccia stanno bene su cani e gatti, ma se il peso è eccessivo, le articolazioni ne risentono.
In questi casi somministrate al cane due pasti di croccantini a basso contenuto calorico e poi levate la ciotola.
Per il gatto portare a quattro i pasti, ma che siano molto contenuti.
Inoltre non chiedete al vostro cane di fare i balzi per raccogliere il bastone o la palla come se avesse due anni.
È molto importante che cane e gatto non smettano di giocare con voi, ma i giochi devono essere misurati alla forza e alla resistenza dell’animale.
Un problema che si riscontra spesso è l’incapacità degli animali di saltare sulle proprie poltrone, sul letto, o nei loro lettini.
In questo caso sistemate delle sedie basse da usare come gradino, o abbassate poltrone e lettini segando i piedi (ove possibile).
Alcuni cani, specie con malattie renali, tendono ad essere indisciplinati e a sporcare in casa.
Non rimproverate l’animale, ma cercate di abituarlo a sporcare in un solo punto (magari su dei giornali o delle traversine).
Se avete un terrazzo dove sistemare una sabbiera portatecelo più volte al giorno e fategli fare passeggiate più brevi, senza chiedergli di correre.
Per il cane anziano  è anche importante variare la passeggiata, cioè non percorrere sempre lo stesso tragitto.
Se potete portatelo in auto in bel punto della vostra città, sulla spiaggia, o in montagna, per fargli cambiare aria.
Massima attenzione deve essere prestata all’alimentazione sia di gatti che cani anziani, per i quali esistono croccantini e umido specifico.
Superata poi una certa soglia, è importante un controllo completo del sangue almeno due volte l’anno.

Lascia un commento