Giardinauta!! Coltivando il tuo pollice verde…. » Coltivare & Curare le Piante, Coltivare un Orto in Vaso, Giardinauta! Tutti gli Articoli » Orto: Veloce e migliore…

Orto: Veloce e migliore…

Articolo scritto da

Se non avete delle necessità di piantare varietà particolari di ortaggi e avete poco spazio per un orto in vaso, è meglio partire dalle piccole piantine comprate al consorzio o ai negozi di giardinaggio.
Per un normale orto in vaso non dovrete spendere troppo, poiché vi basteranno poche piantine (compratene sempre un po’ di più, poiché non tutte le piantine vendute nei contenitori alveolari sono ben mature, quindi dovrete scartare quelle deboli), per un orto in piena terra la spesa si alzerà notevolmente ma ne varrà decisamente la pena, anche perché piante più alte e robuste sono meno attaccabili da lumache e parassiti.
In genere chi fa l’orto sul balcone è molto attratto non solo dalle aromatiche,
ma soprattutto dai pomodori.
Non fate voli di fantasia: un vaso non potrà mai regalarvi un raccolto come quello di un orto, acquistate piuttosto varietà molto produttive , prostrate o ricadenti, con frutti a grappolo.
Se volete tentare con un ‘Costoluto’ o un ‘Cuore di Bue’, fatelo pure, il giardiniere deve sempre cavalcare l’onda delle possibilità, ma mettete in conto che potreste raccogliere non più di un chilo di frutti.
Meglio scegliere varietà a frutto piccolo, come il ‘Pachino’ o il ‘Ciliegino’, al massimo un ‘San Marzano’, sostenerli con tutori ben saldi fino ad una certa altezza
e lasciarli poi decombere.
Così saranno anche molto decorativi e aprendosi verso l’esterno otterrete due vantaggi: migliore insolazione e ventilazione, e maggiore “aria” libera nel vaso, in cui potreste piantare qualche piccola aromatica, come la melissa (che tiene anche lontani gli insetti), o una piccola pianta da fiore, come il tagete.
Sappiate però che più terra avranno i vostri pomodori, meglio sarà.
Con l’acquisto di piantine già pronte, che sono in vendita per tutta l’estate, si riduce il tempo di attesa per piantagioni scalari.
Così se volete rimpiazzare una pianta ormai morta, potrete farlo immediatamente (i pomodori devono essere ripiantati nello stesso terriccio).
Se invece potete permettervi di coltivare i classici pomodori a cordone poiché disponete di una grande terrazzo, o volete usare i sacchi di coltura (un po’ antiestetici, per la verità, e più raccomandabili per le patate ), non mettete più di tre piante per vaso (parliamo sempre di grandi vasche o di vasi di 50 cm di diametro), create un “tepee” con delle cannucce di bambù, e fatevi correre i cordoni, legandoli man mano che crescono.

Lascia un commento