Giardinauta!! Coltivando il tuo pollice verde…. » Genetica Modificata - OGM -, Giardinauta! Tutti gli Articoli » Monsanto e DuPont contro i semi autoprodotti

Monsanto e DuPont contro i semi autoprodotti

Articolo scritto da

Da parecchie settimane gira sul web la notizia che le ditte semenziere Monsanto e DuPont abbiano richiesto alla Corte Europea di accettare una proposta di legge che vieterebbe la riproduzione di piante da semi autoprodotti. La preoccupazione suscitata tra gli ambientalisti è stata enorme, tanto che sul famoso sito Avaaz è stata  lanciata contro la Monsanto una agguerritissima campagna di raccolta firme, e pare sia stata stanziata una considerevole cifra per una azione legale qualora la proposta di legge dovesse confermarsi. La DuPont e la Monsanto sono due multinazionali, la seconda è anche la produttrice di un notissimo principio attivo diserbante utilizzato ai tempi in Vietnam, il famoso “agente arancio” . La proposta in esame è quella di non consentire la riproduzione di ortaggi da semi ottenuti dal raccolto dell’anno. Dietro  la solita scusa di presunta certificazione dei semi per la salute e sicurezza dell’uomo c’è  in realtà tutto un sistema di guadagni e speculazioni sui brevetti di produzione sementiera. Chi ne sarebbe fortemente penalizzato non sarebbe tanto “l’orticoltore domestico” che non è del resto sottoposto a controlli, ma le piccole e medie aziende, soprattutto vivaisti, a cui sarebbe in poche parole vietata la produzione di ibridi varietali non certificati e la messa in commercio di cultivar perdute e ritrovate, rare o dimenticate. Se è vero che la riproduzione di cultivar brevettate è vietata (anche se nessuno rispetta tale norma a livello domestico), è la prima volta che viene proposto un veto su una delle pratiche agricole più antiche del mondo, cioè la conservazione dei semi per l’anno successivo,o meglio, la produzione successiva. Oltre ad essere una proposta inaccettabile sotto il profilo etico, lo è specialmente sotto l’aspetto  economico oltre che e alla fine soprattutto salutistico. Difatti, se la proposta verrà accolta, si aprirà un forte mercato degli OGM che non sappiamo bene dove ci condurrà.

Rimane, di fatto (discorso poco affrontato seppur gravissimo) la limitazione anche sulle ornamentali, sempre per i professionisti, NON PER I PRIVATI,per cui non puoi riprodurre piante da seme anche se già certificate se queste sementi  non sono  state acquistate . Ma su questo, verrà pubblicato un articolo apposito, ulteriore scenario devastante che tocca gli innesti di piante ornamentali e anche (naturalmente) fruttifere su cui stanno cercando di mettere mano.

«Chi controlla il petrolio controlla il Paese;chi controlla il cibo, controlla la popolazione» Henry Kissinger

 

LETTURE CONSIGLIATE

OGM: I Rischi per la Salute OGM: I Rischi per la Salute Perchè non comprare e mangiare cibi geneticamente modificati. Sterilità, allergie alterazioni genetiche, malattie croniche: quali sono i veri rischi causati dalle biotecnologie e dagli OGM?€ 14,50 Su il Giardino dei Libri
OGM e clonazione: la bomba è nel piatto! OGM e clonazione: la bomba è nel piatto!€ 3,60 Su il Giardino dei Libri
Il Mondo Secondo Monsanto Il Mondo Secondo Monsanto Dalla diossina agli OGM: storia di una multinazionale che vi vuole bene€ 18,60 Su il Giardino dei Libri
Il Mondo Secondo Monsanto - Documentario in DVD Il Mondo Secondo Monsanto – Documentario in DVD Storia di una multinazionale che vi vuole molto bene€ 22,50 Su il Giardino dei Libri
Geni Fuori Controllo Geni Fuori Controllo Sulla strada delle biotecnologie: un biglietto di sola andata?€ 24,50Su il Giardino dei Libri
Agri-Business - I Semi della Distruzione Agri-Business – I Semi della Distruzione Dal controllo del cibo al controllo del mondo€ 18,50 Su il Giardino dei Libri
Il Mondo sotto Brevetto Il Mondo sotto Brevetto  € 9,00 Su il Giardino dei Libri

Lascia un commento