Giardinauta!! Coltivando il tuo pollice verde…. » Coltivare & Curare le Piante, Coltivare un Orto in Vaso, Giardinauta! Tutti gli Articoli, Sul Balcone e sul Terrazzo » L’Orto in vaso – La carota ( Daucus carota )

L’Orto in vaso – La carota ( Daucus carota )

Articolo scritto da

Ecco un’ortaggio decisamente difficile da coltivare anche in vaso .
Ma se volete provare , ecco cosa dovete fare !
L’impianto della carota  và effettuato in primavera , in vasi o cassette con del terriccio universale mischiato a del terriccio per rose o eventualmente con del terriccio da giardino.
Il terreno và mantenuto umido , ma non fradicio , normalmente , le prime foglie iniziano a vedersi dopo una ventina di giorni dalla semina , il raccolto , in genere , dopo circa tre mesi .
La carota è soggetta a diverse malattive di origine animale ( mosca della carota , afide …)
e vegaeali ( sclerotinia , oidio , alternariosi …).
Le varietà ideali per la coltivazione in vaso sono quelle a radice corta o a crescita rapida ,
ad esempio la Bellot e  la Grelot .
Provate anche con le carote tonde come la carota ‘Guérande’ ,
è una varietà molto antica di carota,
ormai poco coltivata, perciò ancor più meritevole di essere recuperata come alimento.
Ha piccole dimensioni: si tratta infatti di una carota “tonda”
che raggiunge al massimo i 10 cm di lunghezza.
Per la sua piccola taglia è indicatissima per essere coltivata in cassette sul balcone o a margine di altre coltivazioni in vaso. Il fogliame, fine ed elegante -tipico delle carote- si accorderà perfettamente anche con piante da fiore come garofani, rose, iris.
Il terriccio dovrà essere poco concimato, sciolto e finissimo,
in modo da avere un tubero non deformato.
La semina può essere effettuata a partire da adesso
fino a metà estate per avere dei raccolti tardivi.
I semi della carota sono minuscoli,
perciò sarà opportuno mischiarli con sabbia asciutta prima di seminare.
La germinazione è lenta e una volta che le plantule hanno raggiunto i 3 cm di altezza diradate in modo da lasciare 10 cm da ogni lato.
Irrigate con frequenza dalla semina fino alla germinazione per poi diminuire,
pur mantenendo una certa costanza.
La raccolta va effettuata quando le radici sono ben colorate.
Per accertarvene scoprite un po’ il tubero senza tiralo via dal terriccio.
Raccolti di questo tipo non possono soddisfare le esigenze di una famiglia ma sono sempre gratificanti, inoltre sono agevoli in spazi ristretti come quelli di una terrazza o un balcone.
La nemica principale della carota è una moschina che scava delle gallerie all’interno della radice.
Per scoraggiare l’insetto coprite il suolo con tanaceto o irrigate con infuso di aglio.

Lascia un commento