Giardinauta!! Coltivando il tuo pollice verde…. » Coltivare & Curare le Piante, Giardinauta! Tutti gli Articoli, Sul Balcone e sul Terrazzo » La Pacciamatura

La Pacciamatura

Articolo scritto da

La tecnica della pacciamatura consiste nel ricoprire le aiuole o la base degli arbusti con del materiale vegetale/inorganico.
Come molte tecniche del giardinaggio, essa nasce dall’imitazione della natura; le foglie degli alberi, una volta cadute, si accumulano al piede.
In tal modo, esse impediscono ad altre piante di crescere, e mantengono in salute l’albero.

Vediamo dunque come possiamo imitare questo processo.


La pacciamatura va fatta per una serie di motivi:
* per controllare le infestanti in un’aiuola o alla base degli alberi dove è difficile arrivare col tosaerba.
* per evitare gli sbalzi termici (soprattutto per proteggere i germogli o i bulbi dal gelo ma anche dalla calura estiva).
* per mantenere costante l’umidità.
* per migliorare la tessitura del suolo e per concimare (in caso di pacciamature con resti vegetali).
Questi sono i casi in cui si usa la pacciamatura e i vantaggi che essa offre, ma ci sono anche benefici meno evidenti che alla lunga migliorano la qualità del nostro giardino:
* la diminuzione di infestanti nelle aiuole alla lunga serve al controllo delle infestanti nelle aree adibite a prato.
* la protezione dell’apparato radicale dagli sbalzi termici permette una migliore radicazione e quindi un maggior benessere delle piante.
* l’umidità costante permette un risparmio idrico (soprattutto nelle zone secche) e minor stress per le piante.
* l’umidità costante previene l’infestazione da parte del ragnetto rosso ed altri acari.
* la pacciamatura con foglie offre riparo invernale a molti insetti tra cui le utilissime coccinelle.

COME PACCIAMARE.
Esistono due tipi di pacciame.
1.Il pacciame inorganico: ghiaia, lapillo vulcanico, argilla espansa, conchiglie, fogli di pvc…
2. Il pacciame organico: foglie, cortecce, compost, rametti sminuzzati, trucioli, letame maturo, torba…
Entrambi i tipi di pacciame offrono vantaggi e svantaggi; il pacciame inorganico è di lunga durata, ma non migliora la struttura del terreno e non ha potere fertilizzante.
Al contrario,il pacciame organico ottimizza la tessitura del suolo, lo fertilizza, offre maggiore isolamento termico.
D’altra parte, esso deve essere rifornito di nuovo materiale ogni anno, e può favorire marciumi soprattutto se troppo inumidito (anche i fogli di pvc possono provocare marciumi).
Il terreno deve essere ben lavorato (vangato e/o zappato), prima di disporre il materiale.
Non esiste un’altezza massima dello strato di pacciame da mettere sull’aiuola.
Si dispongono almeno 4-5 cm di materiale.
Bisogna ricordare che il pacciame conserva bene l’umidità e quindi bisogna diminuire le annaffiature delle aiuole pacciamate.
Le cortecce di conifera (che si trovano in commercio), gli aghi di pino e le foglie di certe piante (castagno, faggio) tendono ad acidificare il terreno, quindi bisogna tenerne conto quando vengono usate su piante calcofile (che amano il calcare) o basofile (il contrario di acidofile).
Le foglie di quercia poi tengono lontane le lumache e i lumaconi, basterebbe una pacifica pacciamatura con queste foglie nei vasi e nelle parcelle dell’orto e del giardino.
La natura dimostra così una volta ancora che mantenendo l’unità degli elementi si può curare terra e piante.
PACCIMARE-3

2 Responses to "La Pacciamatura"

  1. carolina ha detto:

    Domanda: gli aghi di pino fanno penetrare l’ acqua se usati come pacciamatura? La domanda sorge spontanea, perchè sotto il mio pino il cui terreno è ricoperto di aghi non crescono neanche le erbacce. Grazie per la vostra cortese risposta

    1. Giardinauta ha detto:

      Ciao , purtroppo non e’ un problema di permeabilita’ , bensì …dei pini proprio !
      Hanno la capacita’ di fare letteralmente “terreno bruciato” sotto alle loro fronde per questo vedi che nemmeno le erbacce riescono a sbucare !
      Non ci sono particolari controindicazioni nell’uso degli aghi se ben mischiati con altro materiale utile allo scopo , mentre se li vuoi usare da soli ,
      data la loro conformazione minuta dovresti poi utilizzarne molti e a quel punto io sconsiglierei .

Lascia un commento