Giardinauta!! Coltivando il tuo pollice verde…. » Coltivare & Curare le Piante, Giardinauta! Tutti gli Articoli » La clorosi ferrica sulle ortensia

La clorosi ferrica sulle ortensia

Articolo scritto da


Il giardino di agosto non ha richiesto altre cure se non l’ineludibile eliminazione delle erbacce, l’irrigazione quotidiana e la prevenzione dei parassiti.
Occasionalmente gli arbusti fioriti andranno rimondati e i rampicanti legati.
Questo lascia molto tempo in più per gestire l’orto, che proprio in estate trova il suo momento esplosivo.
Tuttavia dimenticare le cure al giardino sarebbe un errore.
È molto facile trascurare gli arbusti rimandando all’autunno, quando sarà un po’ troppo tardi per rimediare alla trascuratezza estiva.
È il caso della clorosi ferrica delle ortensie, che si presenta in maniera abbastanza puntuale in questa stagione, quando gli elementi delle concimazioni invernali e primaverili sono esauriti.
Per non operare massicciamente con concimi granulari, che “brucerebbero” la pianta, provvedete solo a reintegrare il ferro perduto aggiungendo solfato ferroso alla metà delle dosi consigliate una volta a settimana e sequestrene al pieno delle dosi consigliate.
Irrigate comunque in maniera molto abbondante sia prima che dopo aver somministrato i prodotti.
Per una concimazione “vera e propria” attendete l’autunno.

Lascia un commento